AMORE GAY IN CRISI

e-mail del 16 Aprile 2008

Ciao Project,

complimenti per il forum che indubbiamente mi piace. Leggerlo mi dà una spinta positiva, specialmente adesso che ne ho bisogno. Ti vorrei raccontare la mia storia e mi piacerebbe che tu la mettessi del forum. La mia storia penso che sia molto comune, anche se in qualche modo suona strana ai ragazzi che non vogliono capirla, e anche io, fino a poco temo fa, avevo sempre pensato o meglio avevo voluto pensare le storie gay come cose eterne. Project, se ti va, mandami il tuo contato. Io vedo quello che fai e vorrei parlare un po’ con te. Mi chiamo Stefano, ho 26 anni, sono di un paese vicino Bergamo. Gay da sempre, senza grossi problemi nemmeno in famiglia (lo so, sono fortunato). Ho amato per 5 anni Luca, un ragazzo al quale voglio un gran bene (spero che sia vero) anche adesso, ma non lo amo più. Luca ha un anno più di me, è un ragazzo come si deve, è onesto, leale, con me si è comportato sempre benissimo, non ho proprio niente da rimproverargli. Vivevamo insieme, viviamo ancora insieme e probabilmente continueremo a vivere insieme però non ci amiamo più. E’ di questo che vorrei parlarti, del fatto che l’amore finisce, no, anzi non voglio dire nemmeno così, diciamo che l’amore può finire e la cosa che ha lasciato me più sconcertato è stata il fatto che può finire anche l’amore più vero, più serio e più bello, perché si tratta di una cosa fragile che si consuma nel tempo. Io spero che per gli altri non accada così, ma per noi è stato così. Quando sei innamorato del tuo ragazzo ne dipendi proprio fisicamente, la sua presenza fisica e la sua voce ti fanno stare bene, tra me e Luca succedeva proprio così, ci siamo amati, ma in modo totale, proprio con trasporto, e non solo all’inizio. Quando stavamo lontani provavamo tutti e due un senso fortissimo di privazione fisica, ci desideravamo. Beh, sembra impossibile che poi, piano piano, le cose siano cambiate. Abbiamo continuato a fare l’amore come se non ci fossimo accorti che qualcosa non andava, poi ne abbiamo parlato e abbiamo capito che era la stessa cosa per tutti e due. In genere si pensa che una storia d’amore tra due ragazzi possa finire solo per un tradimento, e invece a noi non è successo così. Luca non ha un altro ragazzo e non ce l’ho nemmeno io. Dopo una prima fase in cui fingevamo di non vedere e continuavamo i contatti sessuali come prima, siamo arrivati di comune accordo all’idea che era meglio dormire separati: ognuno la sua stanza. Per quanto riguarda le nostre necessità sessuali, io non so che cosa faccia lui, ma io mi faccio le seghe cercando di non dimenticare quello che c’era stato tra noi. È proprio un modo per cercare di ricordare che ci sono stati periodi belli, bellissimi, tra noi! Per noi, che avevamo condiviso tutto per cinque anni e che il nostro letto lo consideravamo sacro, pensare di tornare a dormire soli è stato difficilissimo, ma l’abbiamo fatto. La mattina gli preparo la colazione come facevo prima. Prima facevamo la doccia insieme, adesso non succede più, ma non solo, non ci tocchiamo proprio, nemmeno una carezza o un passarsi una mano tra i capelli. Siamo arrivati anche a cosa stupide come separare la biancheria o andare a fare acquisti ognuno per conto suo. Quando abbiamo parlato sembrava che il gioco a distruggere fosse solo dettato dal rispetto dell’altro, tipo: “lo faccio per te!” Lui lo fa per me, io lo faccio per lui e così stiamo male tutti e due, però ormai i rapporti sono formali, prima lo potevo abbracciare e tante cose che non è facile dire a parole le potevo dire con un abbraccio ma adesso non ci abbracciamo più, che poi è una cosa che non ha senso, perché se magari l’interesse sessuale non c’è, perché uno alla fine si deve privare anche di un abbraccio? Io gli voglio bene e penso che per lui sia lo stesso, eppure l’impaccio non riusciamo a superarlo. Prima pensavo che esistessero solo le dichiarazioni d’amore, ma adesso so che esistono anche le dichiarazioni di disamore e che una volta che hai detto a un ragazzo che non lo ami più hai distrutto qualcosa, hai rotto un incantesimo e poi, qualunque cosa succeda, tornare indietro è sostanzialmente impossibile. Luca mi fa tenerezza, non lo desidero, o non lo desidero come prima, è vero, ma vedo che ci sta male, lui fa il duro e il disinvolto, ma si vede che soffre come me e forse pure peggio. Adesso è tutta una finzione, il coraggio di parlarci liberamente non ce l’abbiamo più! Project, quando la sera mo ritiro nella mia stanza mi viene da piangere, perché quel ragazzo che è stato la mia vita per anni adesso mi sembra un estraneo anche se io sono convinto che tra noi, in fondo, non sia crollato nulla. C’è meno spinta sessuale, è vero, ma io penso che ci vogliamo bene lo stesso, forse in un altro modo, ma secondo me non è vero che è finito tutto. Al diavolo il sesso! Se non c’è non fa niente, se ne può anche fare a meno, ma io potrei amarlo in un altro modo. Capisci quello che dico Project? Ho bisogno di parlare con te perché così non vivo più. Ti prego, fatti vivo.

Stefano

______________

e-mail del 28/6/2008

Ciao Project,

mannaggia, ieri sera mi sembrava tutto chiaro, parlare con te mi ha fatto bene, poi stamattina il coraggio mi è mancato, mi vengono in testa cose stupide come la dignità personale. Mi ripeto che siamo adulti e che non dobbiamo avere paura l’uno dell’altro, ma poi a parlare con lui non ci riesco, anche se so che lo dovrei fare e subito. Ma tu pensi veramente che abbia senso provare? Ma sono quattro mesi ormai che le cose stanno così, e poi, come faccio? Che gli dico? Come comincio? Non lo so, mi sento ansioso, completamente sottosopra. Project, ti trovo stanotte? Mi dispiace scocciarti con le cose mie però parlare mi serve e lo posso fare solo con te. Appena compari ti chiamo! Per favore cerca di esserci!

Stefano
________________

e-mail del 1/7/2008

Ciao Project,

ti devo dare una bellissima notizia. Ho parlato con Luca. Non mi ha fatto nemmeno finire di parlare e mi ha abbracciato. Una cosa così l’ho desiderata per mesi! È molto più bella del sesso e di qualunque cosa, senti che ti ama ancora, che ti stringe fortissimo, come prima, anzi con più amore di prima. Fatti trovare stanotte dopo mezzanotte su msn! TI VOGLIO BENE PROJECT! La vita può essere veramente una cosa meravigliosa! Un abbraccio Project! A stasera!

Stefano
___________

Se volete, potete partecipare alla discussione su questa testimonianza aperta sul Forum di Progetto Gay: http://progettogay.forumfree.net/?t=29619363

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...