SE UN GAY AMA UN ETERO – ciao triste

Ciao triste,
ho letto il tuo ultimo commento al post
RAPPORTI GAY ETERO ciao triste, su Progetto Gay. Avrei voluto risponderti ieri ma non mi è stato proprio possibile, lo faccio oggi appena tornato del lavoro. Nel precedente post sui rapporti gay etero mi sono limitato a descrivere una fenomenologia e, come avrai notato, ho insistito sul fatto che certi rapporti affettivi possono essere serissimi e importantissimi sia per un gay che per un etero, ma si tratta di una possibilità ed è proprio sul rischio connesso a questa possibilità che intendo soffermarmi oggi. Leggendo quello che scrivi si avverte per un verso il fatto che sei innamorato del tuo amico etero e per l’altro il timore che in realtà lui non ti consideri. La situazione nella quale ti trovi è caratteristica dei rapporti gay etero. Cercherò di spiegarmi meglio.
Quando un gay arriva a dichiarare la propria omosessualità ad un amico etero può agire per due ordini di motivi completamente diversi:
1) se il coming out è verso un numero alto di persone, ragazzi e ragazze, cioè in sostanza se è un coming out sociale la finalità è il coming out stesso come momento (rischioso) di liberazione individuale,
2) se il coming out avviene verso un solo ragazzo, o almeno verso un solo ragazzo alla volta, la finalità non si esaurisce nel coming out e dietro la dichiarazione esplicita: “sono gay” ce n’è un’altra implicita: “mi sono innamorato di te”.
Il fatto che tu abbia fatto il tuo primo coming out verso questo tuo amico lascia pensare che nella sostanza si trattasse già di una dichiarazione d’amore almeno in termini impliciti. Il gesto sicuramente ti è costato molto ma il rischio poteva sembrarti completamente giustificato dall’eventualità di trovare una risposta molto favorevole da parte sua.
Provo a capire che tipo di risposta favorevole tu potessi aspettarti. Dato per scontato che tu avessi chiara coscienza del suo essere etero, se escludiamo che tu potessi aspettarti una corrispondenza affettiva e sessuale piena, cioè se escludiamo che lui ti potesse dire: “sono gay anche io e sono innamorato di te”, dobbiamo ridurre l’ipotesi al fatto che lui potesse provare per te dei sentimenti forti, sesso escluso. Mi chiedo se nel considerare soddisfacente una ipotesi del genere ci sia una vera consapevolezza di quello che si sta facendo, cioè della rinuncia ad una sessualità condivisa con un altro ragazzo, o non ci sia piuttosto l’idea che “le cose potrebbero cambiare” cioè che gli orientamenti sessuali di quel ragazzo potrebbero cambiare. Ho visto spesso ragazzi gay innamorati di ragazzi etero che, in teoria, non avevano nessuna esitazione nel mettere da parte la loro sessualità per privilegiare il rapporto affettivo platonico col loro amico etero, ma in pratica vivevano in un’attesa spasmodica di un possibile cambiamento degli interessi sessuali del proprio amato…. Questi ragazzi si sentivano, o meglio si illudevano di essere completamente disinteressati al sesso e quasi nobilitati da questo fatto… ma poi manifestavano un senso profondo di frustrazione perché non sono non ottenevano nessun cambiamento della sessualità del loro amico ma si rendevano conto che il loro amico era sostanzialmente disinteressato a loro sotto ogni profilo.
Riporto qui un brano di conversazione con un ragazzo etero 24enne che si è sentito fare la dichiarazione da un amico gay 25enne.

– Beh… quando me l’ha detto ci sono rimasto di stucco… non me l’aspettavo… però che gli potevo dire… non lo so eh… ma che si dice in questi casi? Io non è che sono omofobo, non me ne importa proprio niente… s’è innamorato di me… vabbe’… non ho capito perché ci devo restare sconvolto. Non ci vedo niente di strano, basta! Finito lì…
– Tu pensi che lui sia rimasto deluso della tua reazione?
– No, perché? Lo sapeva benissimo che sono etero, non ho capito perché ci doveva restare deluso…
– Sì, è vero, lui lo sapeva, ma poteva covare un desiderio profondo che tu potessi cambiare orientamento sessuale nel tempo perché così ti saresti avvicinato a lui.
– Sì, ho capito, però queste sono tutte elucubrazioni sue… io lo rispetto, mica lo piglio a botte, ma io non sono innamorato di lui, è un bravo ragazzo sì, tutto quello che ti pare, però io con lui non ho proprio nulla da spartire… ma poi, non ho capito, ma che si può aspettare che io mollo la mia ragazza e che mi metto appresso a lui? Beh… se lo pensa sta fuori di testa…

Quando un gay si innamora di un etero partono forme estreme di sublimazione, almeno a parole, … Si dichiara al proprio amico etero che si sta bene vicino a lui e addirittura che “il sesso non c’entra” poi ci si masturba solo pensando a quel ragazzo. Ma l’aspetto più problematico è dato dal fatto che un gay innamorato perde spesso la capacità di valutare oggettivamente i comportamenti del suo amico etero, sminuisce quelli sfavorevoli e tende a valorizzare quelli dall’apparenza anche minimamente favorevole. Comincia un gioco infinito di proiezioni, interpretazioni, illusioni, delusioni, attese, angosce… insomma comincia una storia che ha tutta l’apparenza dell’innamoramento ma che rischia di essere totalmente unilaterale.
In un solo caso, secondo la mia personale esperienza, sono portato a credere che un rapporto gay etero sia veramente reciproco e importante a livello affettivo, ossia quando è il ragazzo etero a comincialo e a volerlo, perché in quel caso il gay ha la sicurezza di una risposta affettiva di alto livello e il gioco delle interpretazioni del non detto non esiste proprio. Francamente in situazioni diverse, per un gay, innamorarsi di un etero può creare situazioni difficilissime da gestire e soprattutto senza alcuna prospettiva reale se non un dialogo che rischia di rimanere comunque molto al di sotto di quanto un gay possa desiderare. In rapporti di questo tipo, spesso, i ragazzi gay spendono moltissimo tempo, anni, sperando nell’impossibile… Non voglio dire che queste cose siano da evitare, in qualche caso possono essere cose bellissime e lo so per esperienza personale, ma quando non ci sono le premesse giuste, queste storie rischiano di essere defatiganti e frustranti esperienze senza futuro.
Se volete lasciate un vostro commento nella discussione sul tema aperta nel FORUM DI PROGETTO GAY:

http://progettogayforum.altervista.org/viewtopic.php?f=16&t=84&start=0

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...