SESSO GAY E BUGIE IN CHAT

Ho 17 anni, sono di Torino, vorrei raccontare qui la mia esperienza. Non so se potrà servire ad altri ragazzi ma forse sì… perché se le cose che ho capito adesso le avessi capite qualche anno fa, avrei evitato di perdere una marea di tempo. Sono gay da sempre però diciamo che la cosa m’ha preso in modo molto forte dopo i 16 anni. In pratica prima ci pensavo meno, ma a 16 anni, quando facevo il terzo scientifico la storia di essere gay m’ha preso di brutto, però allora ero troppo ragazzino, ma nemmeno ragazzino, cioè proprio non capivo. A 16 anni tu che pensi? Che i gay sono quelli che fanno certe cose perché io qualche porno su internet l’avevo visto e la fantasia non la fermi più… Cioè mi immaginavo proprio tutte quelle cose che si vedono nei film e mi veniva duro e mi ci masturbavo sopra, come pensando a un mio compagno di classe proprio sexy. Però a parte le fantasie e le seghe io coi ragazzi non ci facevo niente, non c’avevo manco il coraggio di cominciare un mezzo discorso e poi c’avevo paura che mi veniva duro e di non riuscire a controllarmi… quindi ragazzi veri nisba! A casa mia, meglio che lascio perdere, di me se ne sono sempre fregati tutti. Mia madre pensa solo ai soldi, mio padre fuma come un turco che a casa nostra quando ci entro mi fa schifo di entrarci per la puzza di fumo… mio fratello ha 26 anni…. lui c’ha la ragazza e mica si può stare a fare asfissiare da me, che poi a lui i cavoli miei non glieli direi nemmeno ammazzato. Io non sapevo proprio dove sbattere la testa ma io un ragazzo gay lo volevo, ma mica per innamorarmene ma proprio per farci quelle cose che si fanno i gay tra loro. Non sapevo dove andare… sono andato su un sito gay che mi sembrava una cosa seria, però un po’ di foto hard c’erano, ma poco… adesso, se ti vuoi registrare devi dare la mail e questo non è un problema, ne faccio una nuova e uso quella, poi vogliono il profilo e la foto che però non è obbligatoria, la foto mia non ce l’avrei messa mai, una falsa non mi andava di mettercela, quindi niente foto. Mi scelgo un bel nick gay ma non porno, mi metto a meditare su quello che dovevo scrivere nel profilo. Ecco il profilo è questo.
Nome: Marco
Nick: MarcoGay
Località: Torino
età: 23
altezza: 1.82
peso: 71
capelli: biondi
occhi: celesti
Cerco: ragazzo serio sotto i 35 anni scopo amicizia sincera
Le altre voci, quelle relative al sesso non le ho compilate. Solo un dato era falso, l’età, quella vera era 16, ma se ci mettevo 16 non mi registravano. Andavo ogni cinque minuti a guardare se d’erano risposte ma non c’era niente. Poi finalmente ho trovato una risposta. Il cuore mi batteva fortissimo… la mia prima cosa di tipo sessuale!!! Vado a vedere il suo profilo. Eccolo:
Nome: Gianni
Nick: Gianni
Località: Torino
età: 33
altezza: 1.79
peso: 67
capelli: castani
occhi: castani
Cerco: cerco amici gay seri
Anche lui non aveva compilato le voci relative al sesso… C’era solo l’elemento dell’età, mi sembrava troppo vecchio, aveva più del doppio della mia età… però era un ragazzo e mi aveva scritto. Ero eccitatissimo. Era in linea, l’ho chiamato tramite la chat interna del sito ma non mi piaceva per niente e allora gli ho chiesto il contatto msn e lui me l’ha dato… siamo passati su msn… Era simpatico. All’inizio non ha fatto domande, d’altra parte aveva visto il mio profilo, mi sembrava una persona colta sapeva un sacco di cose e io non sapevo che cosa rispondere e rispondevo a monosillabi… e allora per non stare troppo zitti parlava lui e io mi dicevo: “Ma com’è che questo non la butta sul sesso? Ma che gay è questo?”. Ricopio qui un pezzo della conversazione:
– MarcoGay: ma tu di sesso che fai?
– Gianni: in che senso, scusa…
– MarcoGay: cioè sei fidanzato?
– Gianni: ho un ragazzo da anni e ci vogliamo bene
– MarcoGay: ma ci fai anche sesso?
– Gianni: be’ … certo
– MarcoGay: e che cosa ci fai?
– Gianni: scusa eh… ma che domande mi fai?
– MarcoGay: io non l’ho mai fatto e voglio capire
– Gianni: ti prego, non mi mettere in imbarazzo… non sono abituato a questo tipo di discorsi
– MartcoGay: ma ti vergogni?
– Gianni: ma no… e poi io non ti conosco…
– MarcoGay: vabbe’, se non mi vuoi aiutare
– Gianni: dai su, lasciamo perdere e poi queste cose non sono solo mie ma sono pure del mio ragazzo e non mi va di parlarne
– MarcoGay: però tu su una chat gay il profilo ce l’hai messo
– Gianni: sì ma non per cercare chissà che
– MarcoGay: allora, dai, dimmelo, per favore, che fate?
Insomma più o meno così… Io di me non gli dicevo niente… cioè non è vero, di me gli ho detto solo bugie, gli ho detto che facevo la specialistica di ingegneria civile al Politecnico, però sono cascato male perché lui è ingegnere civile… mi chiedeva un sacco di cose e io non sapevo nemmeno di che cosa stava parlando. Poi mi ha chiesto di me, ma proprio con una delicatezza estrema. Gli ho detto che ero solo, che non avevo mai fatto sesso con nessuno e che non avevo mai avuto un ragazzo, nemmeno così a livello platonico, in certi momenti mi sono pure sfogato un po’ e lui è stato a sentire e mi rispondeva cose che mi piacevano molto. C’aveva più del doppio degli anni miei ma io l’ho pure desiderato, pure se non l’avevo mai visto… assurdo eh? Vabbe’, l’ho messo alle strette per tanto tempo, l’ho proprio torturato, gli ho fatto capire che per me era importante, ecc. ecc., quindi che sarei stato disposto a fare di tutto con lui.
– MarcoGay: senti ti devo dire una cosa importante… ma la sai già
– Gianni: mi sa che la so….
– MarcoGay: allora, ci stai?
– Gianni: dai, non giocare come i ragazzini…
– MarcoGay: ma io dico sul serio…
– Gianni: basta ti prego… se vuoi parlare seriamente, bene, altrimenti è meglio che non ci sentiamo più
– MarcoGay: ma perché mi vuoi umiliare? ma che ti ho fatto?
– Gianni: scusa… non voglio affatto umiliarti… però mi piacerebbe fare un discorso serio, io c’ho provato in tutti i modi ma con te è impossibile…
– MarcoGay: quando fai così ti odio, sei proprio stronzo!
– Gianni: scusami, non ti arrabbiare, mi sono espresso male…
– MartcoGay: ma vatti a fare fottere! Sei proprio uno stronzo!
E ho chiuso la chat. Così l’ho mollato di brutto! Poi però ci sono rimasto di merda e, passata la rabbia del momento, mi è venuta l’idea di dirgli come stavano veramente le cose… mi vergognavo come un ladro, ma Gianni mi mancava alla disperata. Prima ho sperato che mi richiamasse lui ma dopo quattro giorni di ansia tremenda l’ho chiamato io:
– MarcoGay: ascoltami ti prego, non mi chiudere la chat ti dico tutta la verità… Non mi sto per prendere la specialistica in ingegneria civile…
– Gianni: No??
– MarcoGay: no! Tante cose di quelle che ti ho detto sono vere ma questa no!
– Gianni: vabbe’, ma non è un problema così grosso…
– MarcoGay: zitto! Non ho finito… Io non ho 23 anni ma ne ho 16…
– Gianni: mah… mi stai prendendo in giro?
– MarcoGay: no, ti giuro è così…
– Gianni: sono molto perplesso… non so se crederti…
– MarcoGay: ti prego, credimi…. ti giuro che è così!
– Gianni: beh, se quello che dici è vero tante cose mi sono più chiare…
– MartcoGay: cioè, dai, spiegami
– Gianni: be’ un ragazzo di 23 anni non avrebbe mai fatto discorsi come quelli che hai fatto tu
– MarcoGay: vuoi dire che sono stato stupido?
– Gianni: no, tu hai avuto paura di dire la verità e, in genere, non è detto che sia un atteggiamento sbagliato
– MarcoGay: mi prometti una cosa?
– Gianni: che cosa?
– MarcoGay: che non mi molli per quello che ti ho detto…
– Gianni: adesso non ho nessuna intenzione di mollarti, dopotutto il coraggio di dire la verità l’hai trovato e questo vuol dire che per te posso contare qualcosa
– MarcoGay: Grazie! Grazie!!! Garzie!!!
Adesso Gianni lo sento quasi tutti i giorni, è uno serio, ma serio nel senso vero del termine e poi mi vuole bene, lo sento, quando parliamo mi sento sereno, mi ha spiegato tante cose, ma da papà, non come uno sta giocando o che vuole approfittare. Avere un amico gay grande, ma un amico serio come Gianni, per me è stato importantissimo, ho capito tante cose, ma non cose stupide, cose proprio della vita vera dei gay. Un giorno mi ha invitato a casa sua, c’era pure il suo ragazzo che ha 37 anni… mi sono sentito coccolato, loro a me non hanno mai raccontato frottole… Prima io non avrei mai pensato che nel mondo gay ci potessero essere cose così. Adesso io con Gianni ci parlo liberamente anche di sesso e lui mi risponde da pari a pari. Adesso ho imparato che di certe persone mi posso fidare. Ragazzi, ve lo dico perché ci sono passato, se volete costruire qualcosa di serio, prima di tutto dovete essere voi stessi!
Advertisements

2 pensieri su “SESSO GAY E BUGIE IN CHAT

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...